Sulla mia pelle

pexels-photo-230590

08 maggio 2017

Fin da piccola la vita mi ha insegnato a mostrare gli artigli per difendermi, a ruggire per esser ascoltata, a oppormi per non sentirmi oppressa. Tante volte ho vinto, ma altrettante ho perso… perso persone, energie, tempo.
Si dice che le persone forti siano quelle che hanno sofferto di più, o meglio, quelle che hanno imparato a convivere con il dolore. Così alle volte nella penombra della mia stanza, mi spoglio dell’armatura e osservo le cicatrici sul mio corpo nudo davanti allo specchio: alcune sono piccoli graffi impercettibili, mentre altre sono solchi irregolari sulla pelle, al tatto dure e rigonfie. Esamino questo fisico giovane e inesperto che non ha mai rinunciato alle battaglie e che fiero, porta con sé i segni di ogni sconfitta. Tutte queste ferite, che a suo tempo hanno sanguinato, sono parte di me e mi hanno fatto sentire viva. Percepisco la forza di questo corpo che 
non ha mai smesso di lottare, di provare, di vivere. Le persone forti, spesso, nascondono le loro fragilità dietro un sorriso e non si arrendono mai.

~ Serena Magni

1 Comment

  1. Le ferite che ancora sanguinano devono ricevere il perdono perché diventino cicatrici, perché possano diventare perle che illuminano il cammino. Imparando a trasformare in perle preziose trasformiamo la nostra vita in un cammino di umiltà e amore

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...