Non è una tua responsabilità

pexels-photo-106567

20 giugno 2017

Mi son sempre fatta in quattro per chi amo, anche cinque, sei, sette… Fin dalle mie prime relazioni ho messo il cuore in ogni gesto e mi sono preoccupata, fin troppo, delle difficoltà che affliggono chi mi sta vicino. Questo mi appaga ma, essendo empatica, mi crea molto stress.
Sono una di quelle persone che vuole ‘tenere unito’ a tutti i costi ciò che ama. Svolgo spesso il ruolo del riconciliatore e immedesimandomi nell’altro, cerco di trovare spiegazioni plausibili (forse giustificazioni) per ristabilire un equilibrio.
Probabilmente da piccola, dopo aver assistito alla separazione dei miei, inconsciamente mi sono ripromessa che non sarebbe dovuto riaccadere. Vedere qualcosa diviso mi fa sentire altrettanto e così, finisco con il prendermi carico di problemi non miei. Tutto questo mi sfianca moltissimo e più vado avanti, più penso che queste innumerevoli energie dovrebbero essere impiegate diversamente.
È tempo di farmi da parte e lasciare che gli altri siano autonomi. Siamo al mondo per apprendere e io, devo imparare a rinunciare a ciò che non mi appartiene.

Vi lascio il link di un articolo che ho trovato interessante al riguardo: https://lamenteemeravigliosa.it/la-gentilezza-autodistruttiva/

~ Serena Magni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...